Globalmente

zombie-3d-2La rubrica di Zona SISMica riguardante Salute e Sviluppo cambia volto.
Da questo mese, questo spazio sarà dedicato alla raccolta di articoli atti a stimolare la formazione e l’informazione degli SCORPions e di tutti i SISMici e non interessati agli approfondimenti.

7.3.2016
Chi si Cura dei Greci?
Un’intervista a Christos Sideris, che opera nella Clinica Comunitaria Metropolitana di Helleniko, porta alla luce gli aspetti più interessanti di un particolare modello di assistenza – quello delle cliniche comunitarie – sorto sulle ceneri di un sistema sanitario andato incontro al tracollo nel corso della lunga crisi che ha imperversato sulla Grecia dal 2008 e che si è acutizzata con l’intervento della Troika nel 2010.
La Clinica Comunitaria Metropolitana di Helleniko offre assistenza sanitaria di base e cure gratuite a tutti i pazienti privi di assicurazione, disoccupati o indigenti, indipendentemente da chi essi siano e da dove vengano. L’iniziativa si fonda su tre principi fondamentali: non si accettano offerte monetarie da nessuno; non si accetta la partecipazione di nessun partito politico nelle attività della clinica; non si fa propaganda a nessuno e non si permette a nessuno pubblicizzare le eventuali offerte devolute.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/03/chi-si-cura-dei-greci/

17.3.2016
PVS: I mercati emergenti di Big Tobacco
Una panoramica sul consumo di tabacco nei Paesi a basso e medio reddito rivela come l’industria del tabacco stia puntando su di essi con importanti scelte di marketing per espandersi in questi mercati emergenti. Un’azione, sottolineano gli autori, che va contro alcune convenzioni internazionali orientate a combattere l’epidemia di tabagismo. Thank you for smoking!
L’industria del tabacco sta allargando sempre più i propri interessi di mercato verso paesi a basso e medio reddito. Le aree urbane sono le zone maggiormente bersagliate dalle industrie, sicuramente più appetibili in quanto permettono di raggiungere un numero più elevato di persone con spese di marketing inferiori. Tutto questo, secondo accade contro la regolamentazione OMS, decisa a livello globale e entrata in vigore nel 2005.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/03/paesi-in-via-di-sviluppo-i-mercati-emergenti-di-big-tobacco/

30.3.2016
La Sanità che non ti aspetti
In questo articolo l’autore presenta alcune iniziative che sono nate in due paesi molto differenti quali Stati Uniti e Grecia per far fronte alla crisi dei rispettivi Sistemi Sanitari. Si tratta di una lettura comprensiva di due articoli presentati in precedenza nel corso del mese dalla testata: Chi si cura dei Greci? e Se Uber sbarca in sanità. L’articolo riprende e aggiorna gli articoli con nuovi elementi, e li declina seguendo una riflessione che conduce fino all’Italia.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/03/la-sanita-che-non-ti-aspetti/

Da “The Post Internazionale”

5.10.2015
I figli della guerra civile siriana
Ahmed, 6 anni, dorme per terra a Horgos, in Serbia. E’ mezzanotte e gli adulti sono ancora riuniti per trovare un modo di entrare in Ungheria senza essere registrati”  Percorso fotografico di Magnus Wennman che immortala scorci della vita di guerra dei bambini siriani.
http://www.tpi.it/mondo/siria/figli-della-guerra-civile-siriana-foto/abdul-karim-addo-17-anni-dorme-in-una-piazza-di-atene-in-grecia-i-suoi-ultimi-risparmi-li-ha-spesi-per-comprare-un-biglietto-ferroviario-per-la-grecia-sogna-di-dormire-in-un-letto-vero-e-di-riabbracciare-la-sorellina

21.3.2016
L’accordo tra Ue e Turchia violerà i diritti umani?
Dal 20 marzo è entrato in vigore il nuovo accordo stipulato tra Unione Europea e Turchia al fine di limitare l’ingresso dei migranti in Europa e chiudere la rotta balcanica attraverso la quale sono passate circa un milione di persone a partire dal 2015. I migranti senza documenti verranno rispediti direttamente in Turchia, ma come ci spiega Judith Sunderland, l’associate director di Human Rights Watch per Europa e Asia Centrale, la situazione turca potrebbe portare a violazioni dei diritti umani su più punti.
Accordo tra UE e Turchia http://www.tpi.it/mondo/africa-e-medio-oriente/bruxelles-unione-europea-turchia-accordo-crisi-migranti
http://www.tpi.it/mondo/europa/accordo-migranti-turchia-diritti-umani

21.3.2016
Cosa cambia in pratica in Grecia dopo l’accordo tra UE e Turchia sui migranti
Le regole cambiano, ma spesso i cambiamenti che dovrebbero comportare non avvengono con la stessa rapidità. Il governo greco deve gestire le organizzazioni e i volontari che accolgono i migranti e nell’isola di Lesbo regna la disorganizzazione. Stando alle direttive, i migranti vanno “ricollocati”. Ma dove? In quali condizioni?
http://www.tpi.it/mondo/grecia/accordi-turchia-ue-migranti-isola-di-lesbo

25.3.2016
La marcia di 300 volontari verso Idomeni
Anche in seguito ai nuovi accordi UE-Turchia, nasce l’iniziativa di solidarietà #Overthefortress March: 300 volontari italiani salpati da Ancona con camion carichi di aiuti provenienti da più Paesi sono diretti al confine greco-macedone per ripercorrere via mare la rotta balcanica che ogni giorni migliaia di migranti e profughi solcano alla ricerca di un futuro migliore.
http://www.tpi.it/mondo/italia/la-marcia-verso-idomeni