Globalmente

05.12.15
Com’era la Siria prima della guerra
Un progetto del giornale indiano “The Citizen” raccoglie immagini della Siria in tempo di pace, per mostrare un volto diverso da quello che è oggi tristemente noto.
http://www.tpi.it/mondo/siria/siria-immagini-pace-prima-della-guerra/manifestanti-durante-la-commemorazione-del-nakba-day-per-le-strade-di-damasco-nella-primavera-del-1960

09.05.16
A Roma una giornata per unire sport e diritti umani
Consigli per una lettura estiva in tema SCORP, parte 1: in questo articolo leggerete la promozione di un evento, ahimé, già avvenuto lo scorso 14 maggio, ma non perdetevi il libro Mar del Plata di Claudio Fava che racconta la sfida del clud argentino di rugby La Plata contro il regime dittatoriale per promuovere i diritti umani.
http://www.tpi.it/mondo/italia/a-roma-una-giornata-per-unire-rugby-e-diritti-umani

09.05.16
Lettera a un mare chiuso per una società aperta: una storia del Mediterraneo
Consigli per una lettura estiva in tema SCORP, parte 2: il 19 maggio è uscito il libro di Ilaria Guidantoni, una riflessione filosofica e politica sui cambiamenti che stanno scuotendo il mare nostrum. In questo articolo ne troverete una presentazione e un estratto!
http://www.tpi.it/mondo/italia/libro-ilaria-guidantoni-mediterraneo

10.05.16
Tutto quello che c’è da sapere sul TTIP
Chi negozia e che cosa prevede, i settori interessati e la struttura dell’accordo, le tappe e le critiche: per chi vuole farsi un’idea di cosa sia il TTIP o per vuole un riassunto chiaro e veloce.
http://www.tpi.it/mondo/italia/ttip-commercio-ue-usa-trattato-libero-scambio

13.05.16
Otto mappe per capire il Medio Oriente
In questo articolo troverete otto mappe che ripercorrono la storia del Medio Oriente dall’antichità con i Sumeri all’epoca contemporanea: il susseguirsi di dominazioni diverse e lo sviluppo delle realtà locali vi darà un quadro storico e geopolitico più preciso per capire le informazioni di attualità in merito alla questione!
http://www.tpi.it/mondo/africa-e-medio-oriente/medio-oriente-mappe

24.05.16
Iniziato lo sgombero del campo profughi di Idomeni in Grecia
Il campo profughi di Idomeni era il più grande in Europa, allestito lo scorso febbraio per la chiusura della frontiera tra Grecia e Macedonia. Purtroppo le operazioni non possono essere documentate dai giornalisti.
http://www.tpi.it/mondo/grecia/campo-profughi-idomeni-grecia-migranti

25.05.16
Gli italiani che salvano i migranti. Un mese su una nave al largo della Libia
“C’è un momento preciso in cui i migranti capiscono che la loro vita non è più in pericolo. È la transizione tra la sofferenza, l’incertezza più assoluta e la visione della mano di un uomo rivestita di un guanto protettivo in lattice: il trasbordo tra quel maledetto barcone per cui hanno pagato migliaia di euro pur di scappare e un altro gommone pronto a salvarli.” Reportage di un mese di soccorsi al fianco della Marina Militare italiana che riprende sia la condizione del migrante al momento del salvataggio sia la vita in mare di chi salva i migranti dai barconi. Video e foto incluse.
http://www.tpi.it/viaggio-migranti-mediterraneo

26.05.16
Secondo l’OMS nel 2014-2015 quasi mille persone sono morte in attacchi contro strutture mediche
“Una delle regole più importanti in guerra è che non si possono attaccare le strutture mediche, gli operatori sanitari, i malati e i disabili. Perciò questi attacchi rappresentano gravi violazioni del diritto umanitario internazionale”. Numeri che provengono direttamente dalle indagini dell’agenzia delle Nazioni Unite.
http://www.tpi.it/mondo/svizzera/oms-mille-morti-attacchi-strutture-mediche

29.05.16
Cosa succede quando guardiamo un rifugiato fisso negli occhi per 4 minuti
“I dati di cui parliamo e le parole con cui siamo soliti indicare le stragi dei migranti riguardano in realtà persone vere, esseri umani come noi, che a loro volta hanno famiglie, amici, storie e sogni.”. Il video dell’esperimento di Amnesty Poland realizzato a Berlino, per dimostrare che non esistono confini quando ci si guarda negli occhi.
http://www.tpi.it/mondo/polonia/video-europei-rifugiati-si-guardano-fissi-negli-occhi-per-4-minuti

Internazionale, 4.05.16
Sulla rotta dei cittadini turchi verso l’ Europa
Si è scritto ieri un altro importante capitolo della questione immigrati siriani in Europa, con l’approvazione di un piano da  parte della Commissione Europea che vuole sostituire l’attuale regolamento di Dublino per approvare l’arrivo di migranti e profughi in Europa nei prossimi mesi.
http://www.internazionale.it/notizie/2016/05/04/europa-turchia-visti

Internazionale, 3.05.16
Un pezzo di Siria in Mali
Tra i tanti profughi siriani sparsi per l’Europa e l’Africa, alcuni hanno viaggiato migliaia di chilometri e sono arrivati a Bamako, capitale del Mali. Attraverso le storie di vita e il racconto della quotidianità di questi esiliati, possiamo ripensare una nuova geografia in costante mutamento.
http://www.internazionale.it/reportage/2016/05/03/siriani-profughi-mali

17.04.16
Scabbia e controllo delle neglected tropical diseases
La scabbia è l’unica delle neglected tropical diseases che non vanta ancora di un programma finalizzato al suo controllo. Tuttavia, Enrico Tagliaferri in questa panoramica sottolinea quanto le condizioni globali di salute rappresentino un fattore determinante per ogni programma di eradicazione di massa di questa malattia.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/04/scabbia-e-controllo-delle-neglected-tropical-diseases/  

13.04.16- 2 e 18.05.16
Il Sistema Sanitario Svizzero
Ancora sulla sanità svizzera: l’erba del vicino è sempre più verde
Gli Ospedali Svizzeri
Una serie di tre articoli presenta luci ed ombre del sistema sanitario dei nostri vicini.
La svizzera propone, come mostra l’analisi di Gavino Maciocco, un sistema assicurativo pubblico ed universalistico (modello Bismarck) dagli alti costi ma anche dai grandi risultati di salute. Tuttavia, scrive Saracci, il sistema non pesa solo sui portafogli degli assicurati ma anche sugli operatori che si confrontano con orari massacranti.
Infine, l’ultimo articolo di Silvia briani e Marco Geddes riporta le impressioni degli autori a seguito di visite compiute in alcuni ospedali svizzeri: viene sottolineata la qualità degli ambienti e l’alta organizzazione dei reparti.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/04/sistema-sanitario-svizzero/
http://www.saluteinternazionale.info/2016/05/ancora-sulla-sanita-svizzera-lerba-del-vicino-e-sempre-piu-verde/
http://www.saluteinternazionale.info/2016/05/gli-ospedali-svizzeri/

26.04.16
Gambero Italia
Gavino Maciocco evidenzia in questo editoriale la grande efficacia dei sistemi sanitari single-payer come quello italiano e denuncia numerose derive che minano le fondamenta di questi sistemi i europa e che stanno aprendo le porte ai trattati di libero scambio attuamente in discussione tra Unione Europea e Stati Uniti.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/04/gambero-italia/

11.05.16
Pressione finanziaria sul sistema sanitario e salute dei pazienti
Giacomo Galletti affronta criticamente il fenomeno per il quale la programmazione e l’organizzazione sanitaria riducono progressivamente il grado di finanziamenti mantenendo costanti le aspettative in termini di outcomes. Questa discrepanza, afferma, è progressivamente più grande ed esita inevitabilmente in fatti drammatici. Scandali che, dunque, sono indici di un management più o meno consapevolmente errato e, in ultima analisi, cartine al tornasole di una crisi dei sistemi di welfare universalistici.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/05/pressione-finanziaria-sul-sistema-sanitario-e-salute-dei-pazienti/

16.05.16
La Salute secondo Francesco
Il testo del discorso tenuto da Papa Francesco in occasione del suo incontro con la ONG Medici Con l’Africa CUAMM, che evidenzia come oggi più che mai manca la tutela del diritto alla salute, e quanto sia importante che essa sia tutelata nel modo corretto.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/05/la-salute-secondo-francesco/

22.05.16 The Guardian
Sexual health gets little attention in a crisis, with devastating results
La salute sessuale viene spesso ingiustamente trascurata nelle situazioni critiche. tuttavia, è proprio in situazioni come conflitti o disastri naturali che si concentra la maggior parte delle necessità di salute legate a questo ambito. Da qui nasce una necessità di attuare risposte comprensive che coinvolgano fortemente la tutela della salute sessuale e della salute materno-infantile.
http://www.theguardian.com/global-development/2016/may/22/sexual-health-little-attention-crisis-devastating-results-reproductive-healthcare-world-humanitarian-summit

25.05.16
Rapporto Osservasalute 2015 – Stato di salute e qualità dell’assistenza nelle regioni italiane
il rapporto Osservasalute 2015 mette in luce diversi aspetti critici della sanità italiana e quanto negli ultimi anni stia aumentando un divario in condizioni di salute tra diversi gruppi di popolazione (con determinanti quali sesso e status socio-economico) e tra zone geografiche diverse. Viene inoltre analizzato lo stato di salute degli italiani, dalla prevalenza delle più comuni malattie alla diffusione di comportamenti poco salubri.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/05/rapporto-osservasalute-2015-stato-di-salute-e-qualita-dellassistenza-nelle-regioni-italiane/

27.05.16 The Guardian
‘It’s like Florence Nightingale’s time’: South Sudan’s public services collapse
Un reportage traccia un quadro piuttosto desolante delle condizioni in cui opera il più grosso ospedale del Sud Sudan, quello di Juba. Questa struttura deve confrontarsi ogni giorno con necessità di salute che superano le proprie capacità di soddisfarle e con il completo disinteresse delle istituzioni (che, anzi, divertono deliberatamente fondi verso settori meno nobili) nonchè di praticamente tutto il resto del mondo..
http://www.theguardian.com/global-development/2016/may/27/south-sudan-public-services-collapse-juba-teaching-hospital-like-florence-nightingale-time

30 maggio 2016
Politica sanitaria e politica politicante
Gavino Maciocco illustra due diversi tipi di relazione tra politica e sanità. Da un lato l’esempio americano di Kaiser Permanente e della sua politica sanitaria che sta ottenendo risultati eccezionali a costi molto ristretti, dall’altro l’esperienza inglese, in cui la politica ha utilizzato la sanità come chiave di accesso a scopi molto differenti dalla salute dei cittadini, con grande e unanime condanna da parte del mondo scientifico. Una situazione, la seconda, che sta avvenendo anche in italia, anche se – a differenza del governo conservatore inglese – nel nostro paese certe operazioni sono fatte di nascosto, in modo subdolo.
http://www.saluteinternazionale.info/2016/05/politica-sanitaria-e-politica-politicante/